Moduli e Procedure di Campionamento

Qualora il materiale da sottoporre ad analisi venga campionato a cura del Cliente, questo è responsabile della corretta rappresentatività, idoneità e conservazione del campione presentato. Il Laboratorio è responsabile unicamente dei risultati analitici riferiti ai campioni oggetto di analisi. Per quanto riguarda la parte relativa al campionamento si sottolineano le seguenti raccomandazioni:

RIFIUTI

Indicativamente per un’analisi completa di classificazione e di verifica di conferibilità in discarica (test di cessione) vengono richiesti 2-2,5 kg di rifiuto.

Generalmente vengono utilizzati contenitori in plastica a collo largo con tappo a vite e contro tappo. Materiali solidi, privi di fase liquida, possono essere raccolti in sacchetti di plastica di buona resistenza, opportunamente chiusi. Fanghi liquidi vengono prelevati in bottiglie da 1 litro.

Se vengono richiesti parametri come ad esempio solventi volatili, si raccomanda una consegna rapida per un’analisi il più possibile immediata.

Link: Istruzioni e Modulo di campionamento rifiuti

  

ACQUE

Indicativamente per un’analisi completa vengono richiesti 2 litri di acqua.

Bottiglie o flaconi in vetro borosilicato muniti di tappo filettato (capacità 500-1000 ml); Bottiglie in vetro da 40 ml a tenuta ermetica munite di tappo a vite con setto in PTFE/silicone (per l’analisi dei componenti volatili).

Raccomandazioni per la conservazione dei campioni acquosi: refrigerazione e possibilmente analisi immediata.

Link: Istruzioni e Modulo di campionamento acque

  

EMISSIONI IN ATMOSFERA E ARIA IN AMBIENTE DI LAVORO

Si raccomanda la conservazione corretta dei supporti con particolare riguardo alle fiale per l’analisi di sostanze organiche volatili che devono essere trasportate e consegnate refrigerate, perfettamente sigillate ed integre.

Link: Istruzioni e Modulo di campionamento emissioni