Chiarimenti interpretativi in tema di classificazione dei rifiuti alla luce delle disposizioni di cui al Regolamento (UE) 2016/1179

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare in data 28/02/18, con una in risposta alle richieste delle associazioni di settore, ha fornito chiarimenti interpretativi  in tema di classificazione dei rifiuti alla luce delle disposizioni di cui al Regolamento (UE) 2016/1179, in vigore dal 1 marzo 2018.

Alla luce della discrepanza tra la versione italiana e la versione inglese del quinto considerando del Regolamento relativamente alle sostanze contenenti rame,  il Ministero ha confermato che “la versione del regolamento che viene predisposta, approvata e votata dagli Stati Membri è esclusivamente la versione inglese ed è a questa cui bisogna riferirsi nel caso in cui vi siano discordanze tra la versione inglese e quella italiana”.

La nota conclude affermando che “l’uso del fattore M è “obligatory”, obbligatorio, per la determinazione della sola tossicità acuta delle sostanze e miscele contenenti composti del rame, mentre non è (“compulsory”) obbligatorio, per la determinazione della tossicità cronica delle medesime sostanze e miscele“.

Scarica il documento

Leave a Reply

Your email address will not be published.